Wislawa, o dell’inquietudine e delle aspettative.

Sto già facendo training autogeno, perchè al momento dei tre versi finali di LA GIOIA DI SCRIVERE io lo so, piangerò.

E mi succede perchè in quei tre versi (La gioia di scrivere/Il potere di perpetuare/La vendetta di una mano mortale) ho trovato il perchè, la spiegazione, il sostegno, l’attenuante, l’alibi, e tutto il resto che offre un senso alla mia inquietudine.

Sono inquieta, incoerente, incostante, e poeta, io sono mai qui in questo posto ma anche si e nello stesso tempo altrove.

Oggi va meglio, oggi va bene. Sapere di amare il qui e ora e pensare ad un suo possibile germoglio è la mia attività preferita, sempre con l’idea che possa accadere anche il contrario di quello che m’aspettavo. In questo LO SCRIVERE, lavorare la parola come fosse terra da invasare e pianta da seminare mi esalta ogni volta. Lì davvero IO SONO PADRONA e nessuno può arginarmi, definirmi, piegarmi.

Se qualcuno vuole gioire della parola, può ascoltare e guardare WISLAWA SZYMBORSKA oggi alle 17.30 alla Biblioteca Mandela a via La Spezia 21, a Roma.

24440_wisawa-szymborska

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...